Gli infiniti pasticci sul dopo-Expo

Gli infiniti pasticci sul dopo-Expo

È arrivata la toppa per tentare di salvare Expo spa: un emendamento al decreto fiscale fa ricomparire i 9,5 milioni di euro che devono essere messi nei conti della società per evitare di portare i libri in tribunale. Ma l’emendamento potrà essere cassato dal Parlamento “per estraneità di materia”: col fisco, infatti, non c’entra nulla. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.