Gli economisti sbagliano, ma non cambiano idea

Dopo il 2008 - La teoria economica in questi anni ha cercato di inseguire una coerenza interna, perdendo ogni contatto con il mondo reale. Affidarsi al mercato che, come la Provvidenza, risolve tutto è comodo. Ma pericoloso
Gli economisti sbagliano, ma non cambiano idea

La crisi economica è una crisi della teoria economica. Quando è arrivata la crisi, i gravi limiti dei modelli economici e finanziari esistenti sono diventati evidenti. La speculazione scoppiò in molti mercati, alcuni di questi sembravano congelati e gli operatori furono presi dal panico. I modelli macro non sono riusciti a prevedere la crisi e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.