Giustizia, urge riforma radicale

Una nuova legge sul processo penale, approvata dalla Camera, è in discussione al Senato e sembra che il governo intenda mettere la immancabile “fiducia”. Si tratta dell’ennesima “leggina” che modifica, tra l’altro, l’archiviazione, l’appello, il ricorso per Cassazione, la partecipazione a distanza all’udienza dell’imputato detenuto; prevede altresì la delega al governo per la riforma delle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.