Giovanni Minoli, il pennello di corte da Bettino a oggi

Dice Berlusconi che in vecchiaia si diventa più saggi. Beh, dipende. Vale per Eugenio Scalfari (secondo B.), ma non per Giovanni Minoli: sia perché non è affatto invecchiato, identico a trent’anni fa, sia perché trent’anni fa era già così saggio da condurre i medesimi programmi di oggi. In Tv nulla si crea ma tutto si […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.