“Fuocoammare”, bye bye Oscar. Il miglior film deve aspettare

Gianfranco Rosi fuori dai “magnifici 9” spera però di vincere nella categoria documentari. Da “La notte” a “Lamerica”, la maledizione degli italiani esclusi per la corsa
“Fuocoammare”, bye bye Oscar. Il miglior film deve aspettare

In compagnia de La notte di Antonioni, de Lamerica di Gianni Amelio e di Cesare deve morire dei Taviani, Fuocoammare di Gianfranco Rosi va a stringersi nell’affollato purgatorio dei film – 31 in tutto – che l’Italia ha invano proposto per la corsa all’Oscar dal 1948 e che dalla short list sono stati esclusi. Un […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.