“Fucili e bombe a mano”. A Pavia regna Gomorra

Cani da rapina. Su YouTube il rap criminale della banda
“Fucili e bombe a mano”. A Pavia regna Gomorra

Tra Vigevano e Gambolò, oltre il Ticino, il ricordo di una ricchezza perduta lungo le provinciali. In questa Lomellina dove ancora c’è la nebbia d’inverno. In questo lembo padano cresce Gomorra. Inaspettata, violenta, esplosiva. Case popolari come a Secondigliano. La stessa rabbia in dialetto lumbard. La mafia osserva e non si mischia. Non gli imprenditori […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.