Frode fiscale, perquisito “l’amico di Verdini”

Roma - L’imprenditore Ezio Bigotti è accusato di aver pagato legali per prestazioni inesistenti
Frode fiscale, perquisito “l’amico di Verdini”

Decine di perquisizioni in tutta Italia e una ventina di indagati. Sono i numeri di un’inchiesta della Procura di Roma su un giro di false fatture e una corruzione. Tra gli indagati c’è Ezio Bigotti, imprenditore di Pinerolo (Torino), che viene definito negli atti di un’altra indagine – quella sull’appalto Fm4 della Consip – vicino […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.