“Flessibilità” contro il “Regime”

Incubi - A Roma la sinistra-sinistra riflette sui giallo-verdi. Ma la risposta non si trova
“Flessibilità” contro il “Regime”

Il fascismo eterno e quindi irreversibile. Sostiene con vigore marxista il costituzionalista Mario Dogliani: “È come nel 1912 quando Giolitti ricompattò un Paese frantumato attorno alla guerra colonialista in Libia”. Ieri Tripoli oggi Bruxelles. Non solo: “Nel 1922, Einaudi, Croce e Salvatorelli erano tutti favorevoli all’avvento del fascismo”. Ieri Mussolini, oggi Salvini nuovo duce. Poi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.