Finmeccanica, “il manager assegnava appalti a se stesso”

Un ingegnere denuncia i conflitti di interesse tra la società di radar e il committente pubblico. L’inchiesta viene archiviata e lui tagliato fuori dal settore
Finmeccanica, “il manager assegnava appalti a se stesso”

Giacomo (il nome è di fantasia) è un ingegnere elettronico, specializzato in radar. Dalla sua testa sono usciti pezzi della nostra difesa, quei sistemi che controllano gli spazi aerei e i mari. Dagli anni Ottanta è cresciuto nel grembo di Finmeccanica – oggi Leonardo – e della sua controllata Selex. Allevato da Franco Bardelli, uno […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.