“È una faida della sinistra e finirà in suicidio”

Il sociologo: “Tra Cgt ed esecutivo una braccio di ferro sulla pelle del Paese”
“È una faida della sinistra e finirà in suicidio”

Questo non è un movimento sociale che oppone patronato e sindacati. Siamo di fronte alla lotta, divenuta estrema, tra due frazioni della gauche sociale e politica, quella democratica, più al centro, e quella rivoluzionaria, l’ala cioè più a sinistra, l’una rappresentata dal governo, l’altra dal sindacato Cgt. Una lotta all’ultimo sangue da cui entrambe le […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.