“È l’altra madre della riforma”: promossa pure lei

Anna Finocchiaro va ai Rapporti col Parlamento (e a gestire la legge elettorale) dopo 19,4 milioni di No
“È l’altra madre della riforma”: promossa pure lei

Non era iniziata benissimo per Anna Finocchiaro l’era Renzi. Allora (dicembre 2013) lei era la presidente della Commissione Affari costituzionali del Senato, “saldamente” anti-Matteo. Al congresso aveva appoggiato Gianni Cuperlo. D’altra parte, l’allora sindaco di Firenze aveva bocciato la sua candidatura al Colle con toni poco gentili: “Non può diventare presidente chi ha usato la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.