» Mondo
domenica 23/07/2017

È la Spianata delle preghiere ma per averla si massacrano

Dietro gli scontri - sei morti fra Gerusalemme e Cisgiordania - in gioco il controllo del luogo sacro: i palestinesi temono che Tel Aviv cambi le regole, il generale Mordechai tende la mano
È la Spianata delle preghiere ma per averla si massacrano

Il giorno dopo gli scontri mortali tra manifestanti palestinesi e le forze di sicurezza israeliane, Gerusalemme Est appare deserta e insolitamente silenziosa. Ma è una calma solo apparente, dovuta alla serrata dei commercianti arabi in segno di protesta per la morte di tre giovani palestinesi e l’arresto di decine di persone. Nuove manifestazioni si sono […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2017 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Italia

La nomina

Mondo

“Venezuela, attento alle offerte dei tre amigos”

Spagna, un passato oscuro pesa sul nuovo voto catalano
Mondo
Ombre autoritarie

Spagna, un passato oscuro pesa sul nuovo voto catalano

di
Casinò e miniere, il mal d’Africa dei clan corsi
Mondo
La storia

Casinò e miniere, il mal d’Africa dei clan corsi

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×