“È entrato il diavolo!”, e il palazzo crollò

Torre Annunziata - L’inquilino del secondo piano e i lavori abusivi con il martello pneumatico
“È entrato il diavolo!”, e il palazzo crollò

“In 20 giorni è entrato il diavolo nel Palazzo”. Il diavolo è una doppia metafora. Allude ai lavori abusivi che secondo una perizia dell’accusa causarono il crollo della palazzina di cinque piani di Rampa Nunziante a Torre Annunziata (Napoli). Ed al proprietario dell’appartamento al secondo piano dove furono eseguiti, Gerardo Velotto. Quel crollo ha provocato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.