E a Padova l’intesa si sfascia: Bitonci a casa

Strappo - Due forzisti (subito sospesi) si dimettono dal notaio con Pd e M5s contro il sindaco “sceriffo”
E a Padova l’intesa si sfascia: Bitonci a casa

Il giorno in cui Stefano Parisi e Matteo Salvini incrociano i ferri tra Padova e Firenze, si sgretola il sogno di unità del centrodestra nella città del Santo. Il sindaco leghista, Massimo Bitonci, è costretto a fare le valigie silurato nella notte dalle opposizioni e da un pezzo di maggioranza. Diciassette consiglieri comunali su 32, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.