Due apologhi sullo scetticismo etico degli intellettuali italiani

Secondo il Corriere della Sera la difesa e l’insegnamento della Costituzione sono materia per massimalisti e Masaniello, mentre su Repubblica Michele Serra sbriciola il fondamento di ogni morale (tranne la sua)
Due apologhi sullo scetticismo etico degli intellettuali italiani

5 novembre 2016. Corriere della Sera. Dopo molti anni ritrovo in prima pagina – espressa in chiare e sprezzanti parole – quella tesi che mi aveva fatto sobbalzare molti anni fa: la nostra Costituzione è ideologia pura, e chi la insegna nelle scuole pubbliche, protervamente o senza rendersene conto, è un sostenitore dello Stato Etico, quello […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.