Dopo le richieste di Fiammetta, il Csm decide di aprire la pratica

Il comitato di presidenza del Csm dispone l’apertura di una pratica presso la Prima Commissione, competente sulle situazioni di incompatibilità, dopo il deposito della sentenza della Corte d’assise di Caltanissetta nel processo Borsellino quater. La Commissione dovrà svolgere “gli accertamenti necessari”, “valutando le motivazioni della sentenza” di Caltanissetta e “procedendo all’istruttoria”. L’organismo di vertice del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.