Dopo il voto, al Cairo è bavaglio continuo

Retate di giornalisti - Colpiti blogger e siti dei pochi media rimasti critici del regime
Dopo il voto, al Cairo è bavaglio continuo

Ahmed e Adel sono stati fermati in strada, caricati a bordo di un veicolo e portati via. Per Mohamed è stato diverso, i poliziotti lo hanno prelevato dalla sua casa, nel cuore della notte. Ahmed Abd-Elgawad, Adel Issa e Mohamed Oxigin sono giovani giornalisti e blogger del Cairo, colpevoli di aver espresso il loro giudizio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.