Disconnettersi si può Basta dire no a un futuro di incubi

All’inizio non me ne sono accorto. Poi ho provato un senso di euforia. Come un ergastolano che evade dalla galera e annusa l’aria libera senza più muri davanti a sé
Disconnettersi si può Basta dire no a un futuro di incubi

#disconnessionisbeautiful. Ops! Ci sono cascato. Ho usato l’hashtag di Twitter. Vedete il contagio? Il virus dei social non perdona. S’installa nella mente. E non si cancella. Forse, più che un virus è un vizio. In Francia il diritto alla disconnessione è in vigore dallo scorso gennaio. Fuori del lavoro, nessuno può scocciarti. Squilla il telefonino? […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.