Di Matteo dice no al trasferimento: “Nessuna resa”

Csm, il pm a rischio attentato rifiuta per la seconda volta la Procura nazionale: “Ci vado solo per concorso”
Di Matteo dice no al trasferimento: “Nessuna resa”

Nino Di Matteo ha detto no. Convocato dalla terza commissione del Csm per sciogliere la riserva sulla proposta di trasferimento per motivi di sicurezza, alla Direzione nazionale antimafia, ieri pomeriggio il pm di Palermo del pool Stato-mafia ha comunicato la sua decisione finale: “Non sono disponibile ad accettare un trasferimento con una procedura straordinaria, che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.