Di Costanzo e la camorra vista con gli occhi di un’Intrusa

Giovanna (Raffaella Giordano) è la fondatrice de “la Masseria”, un’oasi di creatività e gioco per i più piccoli nel deserto mafioso del napoletano
Di Costanzo e la camorra vista con gli occhi di un’Intrusa

A distanza di mesi dalla prima visione – lo scorso Festival di Cannes, Quinzaine des Réalisateurs – de L’intrusa, secondo lungometraggio di “finzione” di Leonardo Di Costanzo, ancora non se ne va il ricordo degli occhi, e del camminare sola e della compunta fermezza, di Raffaella Giordano, la protagonista. È che forse non ha smesso di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.