Detective-filologa per un femminicidio nella Sicilia del 1956

Detective-filologa per un femminicidio nella Sicilia del 1956

Rosa Lentini è una talentuosa filologa – la sua specialità accademica è stato il Codice degli Abbozzi del Petrarca – ma l’università italiana è uno dei tanti specchi deformi del nostro Malpaese. Baronato, familismo, faide tra clan di docenti. Così Rosa, che è divorziata ed è un’avvenente quarantenne, ritorna da Milano nella natìa Pizzuta, provincia […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.