Depistaggio su via D’Amelio, primo atto per i “suggeritori” di Scarantino

Borsellino - Udienza preliminare per i tre accusati di aver indottrinato il falso pentito
Depistaggio su via D’Amelio, primo atto per i “suggeritori” di Scarantino

Un nuovo processo, tre poliziotti sotto accusa e un grande mistero irrisolto. Quel che resta del depistaggio di via D’Amelio, che l’ex procuratore di Caltanissetta Sergio Lari definì “il più clamoroso della storia giudiziaria italiana”, sono le bugie di Scarantino, indotto a mentire da tre uomini in divisa, Mario Bo, Fabrizio Mattei e Michele Ribaudo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.