Democrazia. “Tutti i sistemi di governo sono finzioni, perché convinti di essere legittimi”

La tesi esposta da Massimo Fini in un articolo apparso sul FQ del 13 febbraio 2018 è contraddittoria, perché sostiene che una “democrazia liberale” deve riconoscere il diritto di esistenza, e dunque anche di espressione e di libera circolazione, anche a “idee antidemocratiche”, “purché, naturalmente, non cerchino di farsi valere con la violenza”. Ciò implica […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.