Davigo respinge il bavaglio politico: “Le regole per noi già ci sono”

Dopo le accuse sulla partecipazione dei giudici al dibattito politico, vertice dell’Anm con il ministro Orlando e Legnini, vicepresidente Csm
Davigo respinge il bavaglio politico:  “Le regole  per noi già ci sono”

In quasi due ore di incontro, ieri sera, il vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, Giovanni Legnini, e la giunta dell’Anm, capitanata da Piercamillo Davigo, hanno parlato anche del referendum di ottobre e del ruolo delle toghe nel dibattito pubblico. Legnini ha ribadito che per il Csm vuole un codice deontologico, che – anche se […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.