Davide, l’ultima accusa: “Morire senza soffrire è un diritto”

Davide, l’ultima accusa: “Morire senza soffrire è un diritto”

La Svizzera è una “vacanza tanto sognata” nell’ultima lettera di Davide Trentini, il 52enne toscano morto giovedì nella stessa clinica di Dj Fabo. Era affetto da sclerosi multipla, una malattia che lui chiama ‘la stronza’, sin dal 1993. Lascia l’Italia con l’augurio che diventi un “Paese più civile, con una legge che permetta di porre […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.