Dario in frac aspetta il crac e Michela è un po’ Melania

Il diluvio universale di Donald Trump incombe sull’orbe terracqueo ma la classe digerente italiana va dalla Melandri per raccogliere fondi per il Maxxi di Roma: in primissima fila il ministro Franceschini e la moglie Di Biasi, coppia di disastri e ambizioni. Lei si sente già first lady
Dario in frac aspetta il crac e Michela è un po’ Melania

Osservate con attenzione l’uomo in frac, notate l’occhio vigile e saettante, studiate la postura, memorizzate l’immagine. Si chiama Dario Franceschini. È un professionista democristiano della politica nonché attuale ministro della Cultura, tra Zdanov e Zelig. Ebbene, qualora il disastro universale del centrosinistra dovesse essere completato dalla sconfitta del Sì il 4 dicembre prossimo venturo, ecco, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.