Daniel Day-Lewis, il migliore anche nel saper dire basta

Unico attore tre volte premio Oscar, misurato nell’accettare i ruoli. Ora l’annuncio irrevocabile: “Non reciterò più, è una decisione privata”
Daniel Day-Lewis, il migliore anche nel saper dire basta

Fa clamore il suo ritiro, eppure ci aveva già abituati. Cinque anni tra The Boxer, regia di Jim Sheridan (1997), e Gangs of New York, regia di Martin Scorsese (2002), e nel mentre lavora da ciabattino a Firenze. Cinque anni tra Lincoln, regia di Steven Spielberg (2012), e quello che ha annunciato sarà il suo […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.