Dall’ultima lettera all’amica del cuore con molti rimpianti

Grazia Verasani in libreria con un romanzo in forma di epistola Sullo sfondo un legame “fatale” tra due ragazze, Bologna e le lotte studentesche
Dall’ultima lettera all’amica del cuore con molti rimpianti

Lettera a Dina è la storia di un’amicizia. Chiusa l’ultima pagina, si è certi di un giuramento: non possiamo più tornare indietro. Dimenticarci di loro, due adolescenti, così fragili, così vivide, dentro un ventennio complicato, della Bologna delle contestazioni e delle piazze, dell’eroina e dei movimenti studenteschi. Grazia Verasani è appena tornata in libreria con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.