Dall’house al pop (ma con esperienza)

Dall’house al pop (ma con esperienza)

Quanta strada hanno percorso Boom Bass (Philippe Carboneschi) e Philippe Zdar (Hubert Blanc-Francard). Dai tempi di Le Funk Mob e Motorbass – era il 1991 – all’esordio come Cassius con “Foxxy” nel 1996 e, soprattutto, con “1999” il duo ha impresso un sound riconoscibile nell’epopea del french touch con innesti di funky e house. Molti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.