Dalle tette di B. a Pasolini: Biagi senza sconti al potere

Niente giri di parole - Un pezzo di storia patria (e non): così uno dei giornalisti più popolari d’Italia raccontava il Paese e il mondo
Dalle tette di B. a Pasolini: Biagi senza sconti al potere

Sono diverse le censure che Enzo Biagi dovette subire, soprattutto in Rai, durante la sua carriera. L’intervista a Pier Paolo Pasolini, fatta in un programma del 1971, finì per essere trasmessa solo quattro anni dopo. Il 14 aprile 1986, poi, Biagi andò a intervistare Gheddafi a Tripoli. Erano i giorni dei bombardamenti Usa. La Rai […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.