Dalla strada a Ultimo Tango: poi la legge perdona l’osceno

Sesso in una “pubblica via in area illuminata”, quello “fuori dall’auto”. Per non dire del pugno duro contro i set del cinema. Ma dal 2016 gli atti osceni in luogo pubblico sono depenalizzati
Dalla strada a Ultimo Tango: poi la legge perdona l’osceno

Dalla “camporella” a Ultimo Tango a Parigi: l’offesa al senso del pudore, gli “atti osceni in luogo pubblico”. Una storia italiana costellata di episodi e aneddoti. Con un punto di svolta: la depenalizzazione avvenuta nel 2016. E tutto cambia. Come per la coppia di Bologna – marocchino di 21 anni lui, moldava di 30 lei […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.