Dalla Francia all’Italia oggi i musulmani pregano nelle chiese

L’iniziativa degli imam dopo le stragi. Nelle principali città d’Oltralpe e in 15 del nostro Paese cerimonie congiunte. Per la Cei è “un gesto enorme”
Dalla Francia all’Italia oggi i musulmani pregano nelle chiese

Amessa per dire no al terrore. E ricordare, come fatto dal Papa, che quella in corso è sì una guerra, ma “non è una guerra di religione”. Questo è il forte segnale che la comunità musulmana di Francia vuole dare oggi, prima domenica dopo l’uccisione di Padre Jacques Hamel. Nella galassia delle organizzazioni islamiche francesi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.