D’Alema per il No riformista: “Si vota soltanto nel 2018”

Schieramento trasversale, da Fini a Ingroia e Rodotà, contro il “clima minaccioso di intimidazione” del governo
D’Alema per il No riformista: “Si vota soltanto nel 2018”

Il colpo d’occhio è impressionante. Berlusconiani: Romani, Bernini, Matteoli, Gasparri, Malan. Democristianume vario: Cirino Pomicino, Cesa, Gargani, Mario Mauro, la Roccella, Giuseppe De Mita finanche Lamberto Dini. Leghisti: Fedriga e Giorgetti. La minoranza dem: Mucchetti, Leva, Zoggia, Corsini, Tocci. Poi arrivano Bobo Craxi, Gianfranco Fini, Stefano Rodotà, Pippo Civati, l’ex radicale Vigevano, Cesare Salvi, Guido […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.