Dal Libano a Reggio, si può parlare di Islam senza urlare

In una Tv che invita senza sosta a prepararci all’assalto dei feroci saladini, un programma come Islam, Italia (domenica, 22.50, Raitre) ti coglie alla sprovvista. Niente piazze roventi, niente volti congestionati in favore di telecamera, niente soloni che spiegano la portata dell’emergenza profughi a noi e a loro, niente collegamento con Salvini che scuote la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.