Dal fiume “rosso sangue” al bando per la rinascita

Dal fiume “rosso sangue” al bando per la rinascita

“Hai mai visto Bormida? Ha l’acqua color del sangue raggrumato”. Così scriveva Beppe Fenoglio. Parlava del fiume che corre tra Liguria e Piemonte: negli anni Ottanta, il più inquinato d’Europa. L’acqua si confondeva con ammoniaca, coloranti, solventi. In Val Bormida – 21 comuni – c’erano la famigerata Acna e decine di industrie inquinanti. La popolazione […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.