Da Venezia a Londra: città turismofobiche

Da Venezia a Londra: città turismofobiche

Anni a celebrare le infinite opportunità dei voli low cost, l’accessibilità, la democratizzazione delle avventure all’estero e poi scopri che no, niente: stai a vedere che dopo tre giorni, l’ospite puzza per davvero. Tiene banco sulle cronache internazionali la protesta “anti-turisti” in corso in Spagna, a suon di striscioni con su scritto “andatevene” (e altre amenità) […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.