Crozza in tv e la satira che serve a “castigare”

Crozza in tv e la satira che serve a “castigare”

Dopo aver riso di gusto sui rumeni che rubano impunemente binari ferroviari e strisce pedonali provocando immani catastrofi, d’ora in avanti sarà impossibile guardare le (finte) piazzate televisive in cui si accusano rom e immigrati di qualunque nefandezza, senza sghignazzare. Trasmigrato da La7 sul Nove, Maurizio Crozza continua a rappresentare la traduzione contemporanea della frase […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.