Crescita pulita e Pil: Confcommercio testa quello “equilibrato”

Crescita pulita e Pil: Confcommercio testa quello “equilibrato”

Un termometro unico, uguale per tutti, per misurare la crescita economica al netto di quella ricchezza “sporca” che, se da un lato aumenta gli introiti, dall’altro lo fa con effetti collaterali come l’inquinamento, la povertà o le morti sul lavoro. E con questo nuovo strumento, che l’Ufficio studi della Confcommercio ha definito “Pil Equilibrato”, l’Italia […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.