Così il Generalone di Renzi “scroccava” alla Cricca

Le stanze di Toschi pagate dal “verdiniano” Fusi
Così il Generalone di Renzi “scroccava” alla Cricca

Il generale Giorgio Toschi, scelto da Matteo Renzi, nonostante le perplessità del presidente Mattarella come comandante generale della Guardia di Finanza ha scroccato nel 2008 quattro notti in albergo a Bergamo alla società Bf Servizi di Riccardo Fusi, già legato a Denis Verdini da rapporti di affari, poi incappato nell’inchiesta sulla cricca dei Grandi Eventi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.