Così il Colle fermò la mega “sanatoria” di Renzi & Galletti

Terre avvelenate - Un decreto condonava lo smaltimento dei rifiuti prodotti dagli scavi nei cantieri. Favoriva le imprese e poteva influire sulle inchieste
Così il Colle fermò la mega “sanatoria” di Renzi & Galletti

Con gli annunci è semplice: “Il testo unico sulle terre e rocce da scavo è una grossa novità per la nostra legislazione, un valore aggiunto per l’ambiente, l’economia circolare e la competitività del nostro sistema nazionale”, disse con soddisfazione Gian Luca Galletti, il ministro dell’Ambiente sopravvissuto alla caduta del governo renziano. Era il 14 luglio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.