Così il balilla si convertì: “Quel blues gridava libertà”

La storia - L’ educazione di Ivano nel ventennio fascista. Poi, il fascino del jazz e il comunismo: “La tromba urlava altissima: vuoi il mondo, ragazzo? Va’ e prendilo!”
Così il balilla si convertì: “Quel blues gridava libertà”

Il 25 aprile 1945 è la data simbolo della Liberazione dal nazifascismo. Sbocco emblematico del percorso compiuto da milioni di italiani per affrancarsi dall’occupazione iniziata dopo l’Armistizio dell’8 settembre 1943, ma lunga un Ventennio. L’Archivio dei diari di Pieve Santo Stefano conserva migliaia di testimonianze di uomini e donne vissuti in quel periodo. In molti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.