Così gli economisti stanno distruggendo l’università

L’ossessione per la valutazione e il ricorso a categorie manageriali nell’istruzione superiore finisce per tradursi soltanto in un continuo aumento del carico burocratico sui professori. La denuncia nel libro di Federico Bertoni

Nel chiasso generale che si produce nella sfera pubblica, il malessere e il risentimento del mondo universitario si avvertono appena. Ministra e capo del governo, che si pronunciano su tutto, inaugurano tutto e annunciano tutto, non hanno trovato finora un minuto rispondere a certi segnali che, in un paese normale, dovrebbero preoccuparli molto. Tra questi, […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.