“Corteggiamento non è aggressione”

Controcorrente - La Deneuve e i dubbi sulle ragioni del movimento #Metoo
“Corteggiamento non è aggressione”

C’è stata in America la clamorosa ed appassionata notte delle women in black alla cerimonia dei Golden Globe, le attrici tutte in nero per ricordare le discriminazioni e rivendicare il coraggio nel denunciare gli abusi del potere degli uomini, “il cui tempo è scaduto” (Ophrah Winfrey). E c’è stata, ieri, in Francia, l’altrettanto clamorosa lettera […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.