Cop22, sull’ambiente l’Italia va contromano

Mentre si discute di rendere più stringenti gli impegni di Parigi sull’inquinamento, noi approviamo inceneritori e trivelle
Cop22, sull’ambiente l’Italia va contromano

La chiamano la “Cop dell’azione” perché la ventiduesima sessione della Conferenza delle Parti sui cambiamenti climatici (Cop22), iniziata lunedì a Marrakech, dovrà stabilire regole e linee guida per garantire il rispetto da parte dei Paesi firmatari dell’accordo di Parigi. A oggi sono 100 i Paesi che hanno ratificato questo primo accordo universale sul clima, adottato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.