Consip, il governo caccia Marroni: il Senato non voterà

Il pressing del ministero del Tesoro porta alle dimissioni del presidente Ferrara e di una consigliera. Cda azzerato
Consip, il governo caccia Marroni: il Senato non voterà

Ivertici di Consip, la società appaltante più importante d’Italia, coinvolta nell’indagine per una maxi tangente di 2,7 miliardi di euro, sono stati azzerati. Si sono dimessi i consiglieri del Tesoro nel Cda: il presidente Luigi Ferrara (sentito come testimone dalla Procura di Roma venerdì) e la consigliera Marialaura Ferrigno. Di conseguenza, essendo formato da tre […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.