Comprare azioni conviene sempre. Ma non ai risparmiatori, è ovvio

L’ultima trovata: spingere gli investimenti nel mercato azionario, visti i bassi tassi d'interesse dei titoli pubblici

Nell’ambito della finanza ci si imbatte spesso in argomentazioni speciose sui vantaggi dell’investimento azionario. Molti sono infatti i soggetti cui conviene, a fini leciti o truffaldini, spingere i risparmiatori in tale direzione L’ultima trovata, insidiosa perché alquanto convincente, è che i bassi tassi d’interesse di titoli di Stato e obbligazioni siano un motivo valido per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.