» Politica
martedì 27/12/2016

Come fu che il ciglio della politica si fece umido

Breve storia - Dalle “eccezioni” Pertini a Occhetto all’odierna normalità della lacrima in pubblico
Come fu che il ciglio della politica si fece umido

In altri tempi era una rarità. Sandro Pertini che piange davanti alla bara di Guido Rossa, il sindacalista ucciso dalle Br; Achille Occhetto che s’accascia in lacrime sul banco della presidenza alla fine del Congresso che sancì lo scioglimento del Pci. Eventi che facevano epoca proprio perché rompevano un equilibrio socio-culturale condiviso: il politico era […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Politica

Vassallo, il fratello del sindaco ucciso a Renzi: “Caro segretario, al Sud ha stravinto il No per De Luca & C.”

Politica

“Non ricordo” e “non sapevo”: Mafia capitale, i Pd smemorati

Politica
Grane - Il Movimento ha già perso una causa simile

Ennesimo ricorso anti 5Stelle dei dissidenti genovesi: “Non possono usare il simbolo”

di
Agenti h24 contro la stampa: casa Boschi ora è un bunker
Politica
Etruria - Ben 10 carabinieri per proteggere il plurindagato

Agenti h24 contro la stampa: casa Boschi ora è un bunker

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×