Come beffare il Viminale dalla cameretta dei genitori

Macario, il politico fantasma è un bamboccione
Come beffare il Viminale dalla cameretta dei genitori

Il protagonista della spy story all’amatriciana dell’ultima campagna elettorale è un nerd dell’informatica che vive con i genitori in un appartamento a Fiano Romano, cittadella di 15mila abitanti a 40 chilometri da Roma. Si chiama Giuseppe Macario, ha 36 anni: contro ogni logica è riuscito a piazzare il logo del suo improbabile partito sulla scheda […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.