Cnr e ricerca, il pasticcio dei fondi per i precari bloccati da dieci mesi

Tira e molla tra il governo e l’ente sulle assunzioni (ferme), mentre manca ancora la norma per il salario accessorio

Le assunzioni a tempo indeterminato dei precari del Cnr, il più grande centro di ricerca italiano, sono ancora in alto mare. A dieci mesi dalla legge di stabilità 2018, che ha stanziato i fondi per le stabilizzazioni, ancora nessuno ha ottenuto il posto fisso. L’ansia per dicembre che è alle porte, con il rischio di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.