Ciro, i Vigili del fuoco e quello strano dialogo “multidialettale”

Ciro, i Vigili del fuoco e quello strano dialogo “multidialettale”

Durante i momenti drammatici del salvataggio del piccolo Ciro, va in scena un dialogo surreale tra il bambino e i suoi soccorritori. Il bambino parla con marcato accento napoletano e invita i pompieri a far presto, un vigile del fuoco toscano lo invita alla calma con marcato accento fiorentino, Ciro non capisce e chiede chiarimenti. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.